Tastiere e mouse a rischio: ecco i lettori di onde cerebrali

Mark Zuckerberg e Regina Dugan presentano una nuova tecnologia per mandare in pensione tastiere e mouse

Una grande novità ha stupito i presenti all’evento F82017. Il fondatore di Facebook e la direttrice del Building 8 hanno presentato un lettore di onde cerebrali in grado di interpretare le volontà degli utenti e tradurle in comandi per il PC.

Novità assoluta? non proprio.  Anni di sperimentazioni in questo campo hanno portato allo sviluppo, da parte della Emotiv, di una cuffia capace di interpretare il nostro elettroencefalogramma e leggere le nostre onde cerebrali  comunicando le azioni al PC.

La tecnologia è ancora in fase di sperimentazione, ma sta facendo grandissimi passi avanti.
Un dispositivo come l’Epoc+, secondo gli studi di un docente americano, è capace di indovinare il pin una volta ogni venti tentativi. Un dato che fa sperare per un futuro pieno di soddisfazioni.

Privacy a rischio? Non solo lati positivi. Questi dispositivi non sono immuni da pericoli di sicurezza, anzi per qualunque hacker, sempre pronto a nuove sperimentazioni, potrebbe diventare ancora più semplice accedere ai dati personali degli utenti una volta studiato un modo per “intercettarne” i pensieri.

Lettura onde cerebrali in sostituzione di mouse e tastiera

Fonte: www.fastweb.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>