Equifax sotto attacco: dati degli utenti in pericolo

Equifax colpita di recente da un attacco informatico che mette a rischio i dati di 143 milioni di americani

Potrebbe essere il più importante attacco informatico subito da un’azienda di credito americana quello che nelle scorse ore ha colpito Equifax.

La privacy delle vittime è fortemente a rischio: generalità, codice fiscale, numeri di carte di credito, numero della patente, indirizzo e altri dati sensibili degli utenti sono stati rubati dagli hacker.

Secondo le indagini di Equifax le vittime potrebbero non essere solo americane, ma provenire anche da Regno Unito e Canada: l’attacco è stato scoperto il 29 luglio.

L’azienda, una volta scoperto il misfatto, ha prontamente avvertito le autorità ed è subito corsa ai ripari creando un sito ad hoc dedicato agli utenti per controllare se i loro dati fossero al sicuro.

Il presidente di Equifax, Richard F. Smith, ha prima  commentato con sgomento e frustrazione la notizia definendola grave, in seguito  si è e scusato con i consumatori e tutti i clienti.

Fonte: www.hdblog.it

Sicurezza informatica: attacchi informatici in aumento nell’ultimo anno

Fortinet rende noto il Global Threat Landscape Report e mostra come negli ultimi 12 mesi gli attacchi informatici siano sempre più distruttivi e veloci

Utilizzare internet e app non sicure può causare attacchi informatici ai nostri dispositivi. Gli Hacker sembrano aver preso una pausa dallo scoprire nuovi metodi di intrusione, ma utilizzano sempre più strumenti automatici.

Wannacry, l’attacco informatico che ha fatto più discutere in questi mesi, ha impressionato per la sua velocità di propagazione; inutile sottolineare che tutto ciò si sarebbe potuto evitare con un po’ di attenzione in più da parte delle imprese. Ora il virus sembra non assestarsi allargando la propria minaccia.

La ricerca Fortinet ha sottolineato la crescita di Ransomworm come Wannacry e NotPetya che hanno colpito le aziende più vulnerabili, mentre hanno risparmiato quelle con sistemi di sicurezza aggiornati all’ultima versione o recentemente installati.

Un dato preoccupa più di tutti: la forte crescita degli attacchi nell’ultimo anno. Anche le aziende con una falla nel sistema scoperta da ben più di dieci anni ricevano ancora attacchi correlati.

E nel Weekend? purtroppo gli hacker difficilmente rispettano le feste e si prendono ferie, il 44% degli attacchi infatti sono avvenuti proprio il sabato o la domenica.

I criminali informatici sono spesso più aggiornati dei dispositivi stessi e per loro e sempre più facile attaccarli. Fondamentale lavorare sempre con l’ultima versione disponibile di un software, senza aver paura di sostituire mezzi troppo vulnerabili.


Fonte: www.cwi.it