Il punto di vista del Garante sulla Privacy

Pedopornografia in crescita, aumento delle fake news, cyberbullisimo e sicurezza informatica nelle aziende, ecco il punto della situazione

I dettagli del rapporto annuale del garante sulla privacy Antonello Soro presentato in parlamento

Le immagini dei bambini sul web in pericoloso aumento

Sarebbero circa due milioni le immagini pedopornografiche censite sul web, quasi il doppio rispetto all’anno precendente, un aumento anche dovuto ai genitori che condividono le immagini dei figli sui principali social network: è questo l’allarme più preoccupante lanciato dal garante sulla privacy Antonello Soro nella relazione annuale presentata in parlamento.

Il cyberbullismo e la tutela dei minori

Nell’attività dell’autorità del garante della privacy resta di prioritaria importanza la tutela dei minori: in questo senso è fondamentale la legge sul cyberbullismo che offre un approccio preventivo al problema con l’introduzione dell’educazione digitale e la rimozione immediata dei contenuti offensivi presenti nel web.

La battaglia contro le fake news

L’ampia diffusione delle fake news va contrastata secondo il garante con un’ educazione civica strutturata sulla società digitale con un controllo sistematico delle fonti da parte di tutti e da un assunzione di responsabilità da parte sia dei singoli utenti sia delle redazioni.

9 miliardi di danni alle aziende dovuti agli hacker

Nel 2016 gli attacchi informatici avrebbero causato alle aziende del nostro paese danni stimati per 9 miliardi di euro, il problema più grande è che meno del 20% delle società farebbero investimenti adeguati per la protezione del proprio sistema informativo.

Fonte: ilfattoquotidiano